Salta al contenuto principale
immagine

Cambiamento climatico, la, rivoluzione si fa sui banchi

La notizia l’ha data l’agenzia Reuters, ed è subito rimbalzata su importanti siti internazionali, come ad esempio sul New York Times. E giustamente, perché l’Italia è il primo paese che insegnerà il cambiamento climatico nelle scuole.

Cambiamento climatico, la, rivoluzione si fa sui banchi

immagine

La notizia l’ha data l’agenzia Reuters, ed è subito rimbalzata su importanti siti internazionali, come ad esempio sul New York Times. E giustamente, perché l’Italia è il primo paese che insegnerà il cambiamento climatico nelle scuole.

carne

World Vegan Day, perché siamo tutti destinati a non mangiare più carne

Il motivo principale per cui uomini di tutte le epoche storiche, tra cui moltissime persone religiose e cristiane, hanno deciso di diventare vegetariani o vegani è stato quasi sempre il rispetto per l’esistenza degli altri esseri viventi e il rifiuto della violenza su esseri inermi come gli animali.

World Vegan Day, perché siamo tutti destinati a non mangiare più carne

carne

Il motivo principale per cui uomini di tutte le epoche storiche, tra cui moltissime persone religiose e cristiane, hanno deciso di diventare vegetariani o vegani è stato quasi sempre il rispetto per l’esistenza degli altri esseri viventi e il rifiuto della violenza su esseri inermi come gli animali.

media

Clima, no ai negazionisti in tv: il cambiamento climatico non è un’opinione

Mentre le immagini di un’Italia climaticamente sconvolta scorrono davanti ai nostri occhi – da un lato alluvioni devastanti, dall’altro un caldo inquietante e anomalo – la nostra tv ancora fatica a trovare la chiave giusta per spiegare alle persone come il cambiamento climatico globale stia stravolgendo le nostre vite e come lo farà ancora di più.

Clima, no ai negazionisti in tv: il cambiamento climatico non è un’opinione

media

Mentre le immagini di un’Italia climaticamente sconvolta scorrono davanti ai nostri occhi – da un lato alluvioni devastanti, dall’altro un caldo inquietante e anomalo – la nostra tv ancora fatica a trovare la chiave giusta per spiegare alle persone come il cambiamento climatico globale stia stravolgendo le nostre vite e come lo farà ancora di più.

chef

Pietro Leemann, il cuoco anti-Masterchef del primo ristorante stellato vegetariano: “Chi conosce la sofferenza degli animali rinuncia alla carne”

Si parlerà di giovani e alimentazione vegetale, ma anche di emergenza climatica e ambientale. E poi, ovviamente, di cucinavegetariana, con una gara in cui otto finalisti presenteranno le loro creazioni culinarie a una giuria di esperti e giornalisti.

Pietro Leemann, il cuoco anti-Masterchef del primo ristorante stellato vegetariano: “Chi conosce la sofferenza degli animali rinuncia alla carne”

chef

Si parlerà di giovani e alimentazione vegetale, ma anche di emergenza climatica e ambientale. E poi, ovviamente, di cucinavegetariana, con una gara in cui otto finalisti presenteranno le loro creazioni culinarie a una giuria di esperti e giornalisti.

greta

Nobel mancato a Greta: un'occasione persa, ma forse anche un bene

Era data per favorita, forse sulla scia dei successi sempre più grandi riscontrati in questi ultimi mesi: invitata a parlare davanti ai grandi della Terra, ovunque nel mondo.

Nobel mancato a Greta: un'occasione persa, ma forse anche un bene

greta

Era data per favorita, forse sulla scia dei successi sempre più grandi riscontrati in questi ultimi mesi: invitata a parlare davanti ai grandi della Terra, ovunque nel mondo.

sostenibile

L'Italia ancora non sostenibile, ma ci sono segni di speranza

Italia indietro – almeno su alcuni temi chiave come povertà, ambiente, energia – nella transizione verso un modello sostenibile sul piano economico, sociale e ambientale. E con forti disuguaglianze, anche territoriali.

L'Italia ancora non sostenibile, ma ci sono segni di speranza

sostenibile

Italia indietro – almeno su alcuni temi chiave come povertà, ambiente, energia – nella transizione verso un modello sostenibile sul piano economico, sociale e ambientale. E con forti disuguaglianze, anche territoriali.

rebelion

Anche Bologna dichiara emergenza climatica. Grazie agli Extinction Rebellion

Anche la città di Bologna ha dichiarato, oggi, lo “stato di emergenza climatica, ambientale ed ecologica”. Non è la prima città farlo, ma è la prima che arriva a questo risultato andando incontro alle richieste avanzate dal movimento Extinction Rebellion: il gruppo di attivisti per il clima e contro l’estinzione umana ormai noto nel mondo e che si sta facendo lentamente conoscere anche in Italia, grazie a flash mob molto radicali e al coinvolgimento di lavoratori e adulti, a differenza dei Fridays for Future.

Anche Bologna dichiara emergenza climatica. Grazie agli Extinction Rebellion

rebelion

Anche la città di Bologna ha dichiarato, oggi, lo “stato di emergenza climatica, ambientale ed ecologica”. Non è la prima città farlo, ma è la prima che arriva a questo risultato andando incontro alle richieste avanzate dal movimento Extinction Rebellion: il gruppo di attivisti per il clima e contro l’estinzione umana ormai noto nel mondo e che si sta facendo lentamente conoscere anche in Italia, grazie a flash mob molto radicali e al coinvolgimento di lavoratori e adulti, a differenza dei Fridays for Future.

giovani

Subito il voto ai sedicenni per un'Italia più verde (e migliore)

L’idea l’ha lanciata l’altro ieri Enrico Letta dalle pagine di Repubblica, ma nelle ore scorse ci sono state entusiaste aperture di vari esponenti politici, da Luigi Di Maio a Nicola Zingaretti: dare il voto ai sedicenni, quelli che in tanti hanno affollato le piazze venerdì scorso per lo sciopero globale del clima. L’idea è giusta, anzi sacrosanta.

Subito il voto ai sedicenni per un'Italia più verde (e migliore)

giovani

L’idea l’ha lanciata l’altro ieri Enrico Letta dalle pagine di Repubblica, ma nelle ore scorse ci sono state entusiaste aperture di vari esponenti politici, da Luigi Di Maio a Nicola Zingaretti: dare il voto ai sedicenni, quelli che in tanti hanno affollato le piazze venerdì scorso per lo sciopero globale del clima. L’idea è giusta, anzi sacrosanta.

media

Come noi giornalisti abbiamo fallito nel raccontare il cambiamento climatico

Oggi sarò in piazza con i Fridays for Future. Ci sarò come semplice cittadina preoccupata per la sopravvivenza della specie umana (non del pianeta); ci sarò perché faccio parte dei Parents For Future, i genitori di tutto il mondo angosciati per la sorte dei propri figli.

Come noi giornalisti abbiamo fallito nel raccontare il cambiamento climatico

media

Oggi sarò in piazza con i Fridays for Future. Ci sarò come semplice cittadina preoccupata per la sopravvivenza della specie umana (non del pianeta); ci sarò perché faccio parte dei Parents For Future, i genitori di tutto il mondo angosciati per la sorte dei propri figli.

ipcc

La sofferenza di mari e ghiacciai: ecco l'ultimo rapporto Ipcc

Il turismo in alta montagna? Al ritmo con cui si riscalda la terra, rischia concretamente di sparire, e a nulla potrà la neve artificiale. Ma questa è davvero solo la più lieve delle notizie contenute nell’ultimo Rapporto dell’Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC, organo scientifico Onu che si occupa di clima), dedicato a “Oceano e Criosfera in un clima che cambia”.

La sofferenza di mari e ghiacciai: ecco l'ultimo rapporto Ipcc

ipcc

Il turismo in alta montagna? Al ritmo con cui si riscalda la terra, rischia concretamente di sparire, e a nulla potrà la neve artificiale. Ma questa è davvero solo la più lieve delle notizie contenute nell’ultimo Rapporto dell’Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC, organo scientifico Onu che si occupa di clima), dedicato a “Oceano e Criosfera in un clima che cambia”.

Tutti i miei articoli

Puoi cercare i miei articoli con parole di tuo interesse o sfogliando la cronologia






Guerriere

La Resistenza delle nuove Mamme italiane. Con la prefazione di Lia Celi.

“Noi madri italiane siamo guerriere, senza patria e senza spada.” Lia Celi