Salta al contenuto principale

Famiglia

genitori elicottero

Siamo tutti ‘genitori elicottero’. Ma così roviniamo i nostri figli

Li chiamano “genitori elicottero”, perché sono pronti ad accorrere in soccorso dei figli, sorvolando sulle loro teste qualsiasi cosa facciano. Altri li definiscono “genitori spazzaneve”, che liberano la strada dei figli da ogni ostacolo, o “genitori curling”, che appunto strofinano il fondo davanti ai piedi dei figli perché scivolino senza sforzo lungo il cammino della vita.

Di Maio dice di voler aiutare le famiglie. Ma finora ha fatto solo promesse

Con un tempismo che definire sospetto è quasi un eufemismo, Luigi Di Maio, all’indomani del Congresso di Verona, annuncia misure per consentire finalmente alle famiglie italiane di fare figli.

Sportello mamme, il consulente per il welfare che aiuta a scovare i bonus e le agevolazioni per madri

“Non avrei mai immaginato,  da mamma lavoratrice autonoma, di avere diritto anche alla maternità facoltativa fino al primo anno del bambino. Per non parlare del bonus bebé, destinato a chi ha un Isee di 25.000 euro al mese: tra me e mio marito siamo sopra i 50.000, non volevamo fare domanda, eppure detraendo figlio a carico e mutuo siamo rientrati”. Costanza, 41 anni, è una traduttrice free lance.

Congresso delle famiglie a Verona, tre motivi per cui rappresenta un pericolo per le donne (e non solo)

Mancano pochi giorni all’apertura del Congresso Mondiale delle famiglie a Verona. Un congresso fortemente contestato dalle attiviste di Non una di meno, che stanno organizzando una mobilitazione in città proprio dei giorni dell’incontro.

Festa del papà, i padri oggi sono molto più amorevoli. Ma non devono perdere autorevolezza

Abbiamo poche occasioni per parlare di uomini dal punto di vista delle ricorrenze. Esiste infatti la festa della donnama non dell’uomo (un peccato, sarebbe un’occasione per parlare di loro e renderebbe pure quella della donna meno retorica).

Christmas

Natale, i miei figli hanno troppi regali. E io provo disagio

I pacchetti sono cominciati ad arrivare anche prima di Natale. La baby sitter che partiva e metteva sotto l’albero un libro e un gioco. Amici vari che mi lasciavano piccoli doni per i miei due figli. I parenti che non avrei visto a Natale: altri regali da scartare. E questo è solo l’antefatto. Perché stasera arriveranno i nonni-uno, con libri comprati da fuori. E, in più, con le decine di regalini avanzati dal calendario dell’Avvento, che abbiamo deciso di aprire alla Vigilia.