Salta al contenuto principale

cambiamento climatico

chef

Pietro Leemann, il cuoco anti-Masterchef del primo ristorante stellato vegetariano: “Chi conosce la sofferenza degli animali rinuncia alla carne”

Si parlerà di giovani e alimentazione vegetale, ma anche di emergenza climatica e ambientale. E poi, ovviamente, di cucinavegetariana, con una gara in cui otto finalisti presenteranno le loro creazioni culinarie a una giuria di esperti e giornalisti.

greta

Nobel mancato a Greta: un'occasione persa, ma forse anche un bene

Era data per favorita, forse sulla scia dei successi sempre più grandi riscontrati in questi ultimi mesi: invitata a parlare davanti ai grandi della Terra, ovunque nel mondo.

sostenibile

L'Italia ancora non sostenibile, ma ci sono segni di speranza

Italia indietro – almeno su alcuni temi chiave come povertà, ambiente, energia – nella transizione verso un modello sostenibile sul piano economico, sociale e ambientale. E con forti disuguaglianze, anche territoriali.

media

Come noi giornalisti abbiamo fallito nel raccontare il cambiamento climatico

Oggi sarò in piazza con i Fridays for Future. Ci sarò come semplice cittadina preoccupata per la sopravvivenza della specie umana (non del pianeta); ci sarò perché faccio parte dei Parents For Future, i genitori di tutto il mondo angosciati per la sorte dei propri figli.

ipcc

La sofferenza di mari e ghiacciai: ecco l'ultimo rapporto Ipcc

Il turismo in alta montagna? Al ritmo con cui si riscalda la terra, rischia concretamente di sparire, e a nulla potrà la neve artificiale. Ma questa è davvero solo la più lieve delle notizie contenute nell’ultimo Rapporto dell’Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC, organo scientifico Onu che si occupa di clima), dedicato a “Oceano e Criosfera in un clima che cambia”.

giustizia

Cambiamento climatico, contrastarlo equivale a combattere per la giustizia sociale

Mentre scrivo arrivano le immagini dello sciopero globale del clima di venerdì 20 marzo. Decine di migliaia di persone, in migliaia di città. Berlino straripa di ragazzi, ma anche fuori dall’Europa, dall’Australia al Bangladesh, i giovani dei Fridays For Future scendono in piazza per gridare la loro paura di un futuro devastato e senza risorse. E la partecipazione sarà ancora più eclatante venerdì 27 prossimo, se si pensa che oltre un milione di studenti di New York hanno avuto dal sindaco l’autorizzazione per scioperare.

ronaldo

Cambiamento climatico, perché il tweet di Ronaldo vale tantissimo

Non è un tweet come gli altri quello che Cristiano Ronaldo ha pubblicato – con intelligenza – ieri sui suoi social network, manifestando tutta la sua preoccupazione per gli incendi in Amazzonia. Non lo è perché segna, forse, una svolta importantissima nel dibattito e nella protesta sul clima, fino ad ora portato avanti da scienziati, attivisti, giovani (ma non dai famosissimi), con tutta la fatica e la frustrazione di non essere ascoltati da media indifferenti al più importante dei temi.

greta

Greta Thunberg, così in un anno ha cambiato per sempre la mia vita

Per lunghi anni mi sono limitata a immagazzinare informazioni sul cambiamento climatico, preoccupandomi molto, ma senza andare oltre. Da appassionata di temi sociali, continuavo a scrivere come giornalista sulle questioni che da sempre mi stanno a cuore: lavoro, diritti sociali, infanzia, famiglia, salute e molto altro.

coldiretti

Coldiretti lancia l'allarme sul clima, ma dimentica il monito Onu sulla la carne

L’ultimo comunicato è arrivato ieri: l’estate del 2019, secondo Coldiretti, è tra le più calde mai registrate dal 1800. Da tempo l’associazione che rappresenta il settore agricolo italiano (zootecnia inclusa) lancia giusti allarmi sulle conseguenze del cambiamento climatico nel nostro paese e in particolare sull’agricoltura. Dagli eventi estremi alla siccità, dai nuovi parassiti alla progressiva tropicalizzazione dell’Italia. Non solo.

ghiacciai

La Groenlandia si sta sciogliendo ma il problema è la barca di Greta

Una piccola, necessaria premessa: comunicare il cambiamento climatico non è facile, gli eventi che si stanno succedendo sono talmente drammatici e su scala così enorme che la cronaca di ciò che accade rischia di innescare un tale panico in chi legge che alla fine si tende paradossalmente a rimuovere l’emergenza più grande.